Come valutiamo
i tuoi orologi?

La nostra formula

Gli orologi che compriamo sono orologi di importanti case produttrici MODERNI ed ANTICHI, le firme principali sono: Patek & Philippe -Audemars Piguet - Vacheron Costantin - Rolex - IWC - Jaeger Le coultre - Panerai - Breguet - Frank Muller - A. Lange & Söhne - Gerald Genta - Cartier - Chopard - Piaget - Omega - Longines      

                                                                                                                                

Vi sono migliaia di diversi modelli di orologi. Gli orologi di valore sono quelli legati sempre a famose firme che esistono da un centinaio d’anni.

Anche marchi di design come Cartier, Bulgari, Pomellato, Tiffany, Chopard, Piaget, ecc.  prendono l'interesse del pubblico.

Gli orologi che hanno realmente valore sono quelli che rispettano questa formula:
Importante Casa Produttrice + Meccanica manuale o automatica + misura superiore a 35 mm di diametro.

Maggiori sono le complicazioni meccaniche, maggiore è il valore dell'orologio.

L'orologio segna il tempo in molti modi: ore, minuti, data, giorno della settimana, mese, anno, anno bisestile, cronografo, fasi lunari, ore del mondo, ecc...

Sono stati creati oggetti meccanici incredibili. L'abilità di alcuni maestri orologiai è veramente geniale, ognuna di queste opere viene valutata e viene dato loro un valore commerciale.

In alcuni casi riprodurre lo stesso orologio sarebbe molto più costoso dell'oggetto antico o prodotto dalla casa creatrice, in quanto il costo per le ore di lavorazione sarebbe tale che l'oggetto diventerebbe invendibile.

Per alcuni orologi di Patek, il maestro orologiaio impiega un intero anno per produrne uno. Ma Patek può permettersi questo lusso, altre case farebbero molta fatica a vendere un orologio con un anno di lavorazione. 

La vendita di questi orologi super complicati e costosi, come secondo polso, è più fiorente di orologi comuni. Ad esempio un Patek Philippe calendario-perpetuale-cronografo dal costo di oltre 200.000 euro trova pubblico disponibile all'acquisto rispetto ad altri orologi meno costosi.

È indispensabile sapere come raggiungere questo publico ed avere la credibilità per la vendita. Questo è il nostro compito!   

 

 

QUAL' È IL VALORE DI UN OROLOGIO ?

Modelli di orologi che hanno fatto storia, come Patek Calendario o Ore del Mondo, Rolex cronografi, in particolare Daytona, hanno sempre aumentato il loro valore con il passare del tempo più di altri. E' anche vero che il valore d'acquisto del denaro è sempre inferiore col passar del tempo. Gli orologi antichi in genere, di marca e con funzioni pratiche e utilizzabili, sono aumentati notevolmente di valore negli ultimi 30 anni. Quando l'attenzione da parte del pubblico si concentra su un modello specifico di orologio rende quel modello più richiesto di un altro, quello che accade è un aumento del costo di acquisto dello stesso.

L'aumento del valore di un tipo di orologio spesso si verifica nelle aste dove la competizione tra un acquirente ed un altro entra in gioco. I costi delle vendite vengono poi conosciuti dal pubbblico, e vengono seguiti come riferimento dai commercianti di orologi.

Il valore è solo un accordo comune del publico acquirente. Se per un Patek Crono molte persone sono disposte a pagare 100.000 euro il suo valore sarà tale fino a quando questo accordo generale non cambia.

 

Compriamo
orologi

Orologi Antichi, Moderni e Gioiello

Orologi Antichi

L’orologio antico è un oggetto che ha fatto la storia, un esempio è il Daytona della Rolex.

Per essere commerciabile, oltre che essere di grandi case produttrici, l’orologio deve avere  la dimensione della cassa piuttosto grande, superiore ai 35 – 40 mm di diametro. L’orologio di piccole dimensioni è oggi poco richiesto.

Il mercato dell’orologio antico è principalmente vivace per quanto riguarda gli orologi maschili.

Esiste il collezionismo di orologi antichi, ma la maggior parte di coloro che comprano un oggetto d'epoca lo usa, per cui deve essere perfettamente funzionante e funzionale. Orologi degli anni '20 sono meno funzionali mentre dopo gli anni  '40 sono stati prodotti orologi di qualità e resistenza migliore. 

Orologi Moderni

L’elemento più importante nell’orologio è la casa produttrice, più è prestigiosa maggiore sarà il costo dell'orologio.

Poi si valutano le complicazioni meccaniche: cronografia, ore del mondo, rattrappante e turbillon che rendono l'orologio più costoso di altri.

PatekAudemar e Vacheron in genere sono tra i marchi più costosi, poi vi è Rolex che è il più conosciuto e popolare, in genere non ha molte complicazioni se non la cronografia come nel caso del famosissimo Daytona

Difficilmente orologi in acciaio e oro sono interessanti, in quanto poco richiesti.

Gli orologi che acquistiamo devono essere di dimensione superiore ai 35 mm di diametro, ed essere in linea con le tendenze e la moda del momento

 

 

 

Orologi Gioiello

Gli orologi gioiello sono generalmente in oro con diamanti e sono principalmente dedicati ad un pubblico femminile.

Anche gli orologi gioiello che acquistiamo non sono piccoli, ma devono presentare la cassa di un diametro superiore ai 30 mm.

Le principali case produttrici di orologi gioiello sono: CartierChopardPiaget, Rolex, Patek & PhilippeBulgari, ecc. Gli orologi gioiello sono piuttosto rari ed il loro costo d’origine molto elevato, mentre di secondo polso possono avere un valore commerciale inferiore del 70-80% rispetto al costo originale, per cui difficile da reperire. Questo nella maggior parte dei casi, mentre nel caso di un'orologio da uomo non avviene una svalutazione così elevata. 

L'orologio

Evoluzione di un prodotto
Creato da geni della meccanica

Breguet, Rolex o Patek & Philippe e tanti altri hanno sviluppato delle macchine che segnano il tempo in maniera precisa, frutto del minuzioso lavoro di geni della meccanica che hanno impegnato la propria vita nella costruzione di macchine dalla precisione millimetrica.

E’ grazie a questi preziosi oggetti se noi oggi riusciamo a regolare la nostra vita, a prendere appuntamenti, ad organizzare le giornate. L’universo fisico è composto da materia, energia, spazio e tempo. Quest’ultimo è ciò che l’essere umano non è in grado di controllare, scorre inesorabilmente e non può essere in nessun modo fermato. L'orologio ha portato l'uomo ad un miglior controllo del tempo e della sua vita.

Gli orologi misurano il tempo e spesso sono macchine impreziosite da oro, diamanti e pietre preziose, diventando oggetti dal valore elevatissimo. Il valore è dato dalla qualità della lavorazione, dalla precisione con cui la macchina segna le ore e dal nome della casa produttrice.

Sono oggetti indispensabili per la nostra vita, per poterci organizzare, per poter viaggiare, comunicare e vivere. 

Un po' di
storia

una macchina per il tempo

Fino al 1200 si susseguirono diversi stratagemmi per tenere traccia del tempo fino a giungere al primo orologio con movimento meccanico che pare sia nato in Francia su di un campanile.


Il campanile con orologio fù così adottato anche in Italia intorno al 1300. Nacquero anche i primi orologi da tavolo caratterizzati da un sola lancetta, cioè quella delle ore, ma ovviamente la precisione del minuto non esisteva, si poteva solo approssimare al quarto d’ora.

Alla fine del XIX secolo Patek & Philippe inventò il primo orologio da polso, inizialmente utilizzato solo dalle donne. Tra gli uomini era comunemente usato l’orologio da tasca.

All’inizio del XX secolo Alberto Santos, miliardario brasiliano, avendo difficoltà a leggere l’ora a bordo dell’aereo di sua fabbricazione, chiese al suo amico Louis Cartier un orologio più pratico. Cartier gli diede un orologio da polso con cinturino in cuoio. Quando Cartier divenne popolare a Parigi, iniziò così a vendere questi orologi anche alla clientela maschile.

Ovviamente continuarono nuove invenzioni che portarono un miglioramento all’orologio, fino ad arrivare ai primi orologi a batteria, tra questi vi fù la Seiko, che realizzò orologi a quadrante analogico con meccanismo mosso dall’elettricità di una piccolissima batteria.

 

Come nacque “Rolex”

Il tedesco Hans Wilsdorf nato in Franconia nel 1881 è il geniale fondatore della Rolex.

Hans iniziò a lavorare in una agenzia di import-export e avendo la passione degli orologi iniziò ad esportarli. Dopo 3 anni in cui gli venivano assegnati compiti sempre più importanti decise di trasferirsi a Londra e diventò a sua volta importatore di orologi svizzeri.

Nel 1905 fondò Wilsdorf & Davis ed esigeva sempre la massima qualità nei prodotti trattati.

Nei primi anni del 1900 il concetto di marca non era ancora stato ben compreso dalle imprese orologiere ma Wilsdorf era convinto che fosse necessario avere una marca di proprietà e non voleva continuare a proporre orologi con il nome dei grandi negozi che li ordinavano.

Hans era un uomo abituato a pensare in grande e poiché ben intenzionato ad affermarsi in tutto il mondo, pensò ad un nome che si potesse pronunciare bene in qualsiasi lingua. E da qui nacque il nome “Rolex”.

Come la Rolex divenne famosa

Il brevetto del Rolex Oyster risale al 18 ottobre 1926. Già da molti anni Hans Wilsdorf, fondatore della Rolex, aveva pensato a un orologio che fosse perfettamente protetto da qualsiasi agente esterno, proprio come un’ostrica nella sua conchiglia.

Per promuovere questa grande novità che probabilmente lasciava invidioso il mercato, Wilsdorf affrontò una campagna pubblicitaria in grande stile, che in Inghilterra vide un investimento di 300.000 franchi.

Fu però una donna, Mercedez Gleitze, di professione segretaria ma eccellente nuotatrice, a dare al Rolex fama internazionale. Lo aveva infatti al polso quando tentò con successo la traversata a nuoto della Manica. Dopo 15 ore e 15 minuti il 27 ottobre 1927 il record era stato conquistato e il suo Rolex funzionava perfettamente.

Nello stesso anno vennero allestite molte vetrine a Londra con acquari nei quali il Rolex Oyster funzionava tranquillamente. I listini dell’epoca ricordano che un modello in argento costava 5 sterline e 15 scellini, in oro a 9 carati 10 sterline e 10 scellini. in oro a 18 carati 15 sterline e 15 scellini. La versione maschile aveva il centurino in cuoio, per le donne era invece consigliato un nastro di seta moiré.

Richiedi una valutazione: chiama 02 86463534 invia un messaggio